MARK MOBIUS SEGNALA L’AVVERTENZA DELL’ORO DI MOBIUS PER LA CORREZIONE DI BITCOIN MASSICCIA

Mentre Bitcoin lotta per trovare una trazione al rialzo al di sopra dei 12.000 dollari, anche il suo tradizionale oro rivale sta mostrando caratteristiche simili.

Il 7 agosto il metallo prezioso ha raggiunto il record di 2.075,14 dollari l’oncia. Ma non è riuscito ad attrarre offerte più alte dopo di allora, poiché ha ceduto alle prese di profitto dei trader a breve termine. Lo scambio XAU/USD è sceso sotto i 2.000 dollari e continua a rimanere al di sotto del livello del 21 agosto.

Bitcoin ha subito un’azione di prezzo quasi simile. La valuta di riferimento della crittografia ha stabilito un nuovo record dell’anno appena sotto i 12.500 dollari. Tuttavia, non è riuscito a mantenere il livello come supporto, dato che i trader hanno deciso di vendere le loro posizioni ai vertici locali. Come l’oro, anche Bitcoin continua a commerciare sotto un tetto di prezzi concreto.

Sia il Bitcoin che l’oro sembrano essere circondati da macro catalizzatori simili. Sono cresciuti in tandem contro i timori di inflazione causati dal „QE infinity“ della Federal Reserve, un termine non ufficiale per la politica che promette aiuti monetari illimitati all’economia statunitense attraverso l’acquisto di obbligazioni e tassi di interesse vicini allo zero.

Nel frattempo, anche le loro correzioni sono apparse fianco a fianco, con i loro trader che hanno risposto in modo simile mentre gli asset raggiungevano i loro top locali. A parte alcune sessioni, Bitcoin e oro hanno quasi seguito le ultime correzioni al ribasso.

NESSUNA RICHIESTA DI ORO AI MASSIMI

Mark Mobius, il fondatore di Mobius Capital Partners, ha detto a Finacial News che gli investitori non dovrebbero inseguire il rally dell’oro a causa del suo livello di resistenza più forte del previsto a 2.000 dollari. Il gestore del fondo ha consigliato di acquistare il metallo prezioso solo quando ha neutralizzato in una certa misura i suoi sentimenti di ipercompratore.

„Gli investimenti più sicuri sono le azioni e i metalli preziosi come l’oro“, ha detto. „Tuttavia, non consiglierei di acquistare oro o metalli preziosi in questo momento fino a quando non si è verificata una correzione del prezzo“.

Non è stato solo il signor Mobius a trattare la corsa dei tori d’oro come un’esagerazione. La settimana scorsa, un sondaggio della Bank of America tra i gestori di fondi ha rivelato che il 31 per cento di loro vede il mercato dei metalli preziosi come il secondo asset più affollato, in calo solo rispetto ai titoli tecnologici. Hanno definito il prezzo dell’oro „esagerato“.

BITCOIN

La prospettiva ha lasciato Bitcoin in un incantesimo simile.

La correlazione a breve termine della criptovaluta con l’oro ha colpito un record assoluto all’inizio di questo mese, prima di scendere più in basso. Ma le sue fluttuazioni di prezzo giornaliere hanno corrisposto a quelle del metallo, rivelando che i trader stanno prendendo spunto dagli stessi fattori macro che ora guidano il mercato dell’oro.

Ciò include la decisione della Federal Reserve di non fornire alcuna nuova guida sui tassi di interesse, secondo il verbale della riunione di luglio 2020 pubblicato mercoledì pomeriggio. La decisione di prima ha lasciato gli investitori in uno stato di incertezza, spingendoli a spostare parte del loro capitale verso il dollaro USA.

Così sembra, l’incertezza rischia ora di mettere oro e Bitcoin in viaggio verso i loro livelli di supporto locale. Per la criptovaluta, in particolare, quel prezzo si avvicina ai 10.500 dollari.

BTC/USD potrebbero continuare il loro rally verso l’alto dopo aver testato il suddetto livello di supporto, prendendo spunto da quanto ha detto il signor Mobius sull’oro.

admin